domenica 4 dicembre 2016

L'AUSTRIA DIMOSTRA CHE POSSIAMO SALVARCI

L'Austria oggi ha dimostrato che possiamo resistere alla deriva xenofoba e fascista presa dall'Occidente. Alle elezioni presidenziali il candidato indipendente Alexander Van der Bellen ha sconfitto il candidato dell'estrema destra Norbert Hofer.
La campagna elettorale si è giocata prevalentemente sulla permanenza o l'uscita dall'UE, con Hofer che aveva promesso un referendum per l'uscita dall'Unione in stile Gran Bretagna. Alla fine ha però prevalso la linea di Van der Bellen che, dichiaratamente europeista, ha puntato tutto su "un'Austria europeista".
Le grandi differenze tra i due candidati ci sono anche sulle politiche dell'immigrazione, scegliendo Van der Bellen gli austriaci hanno scelto la linea della solidarietà contro le barriere nazionalistiche e l'intolleranza proposta da Hofer.
Le elezioni presidenziali austriache ci insegnano che, nonostante siano forti le paure di un'UE sempre più vicina alle lobbies che ai cittadini, e nonostante ignoranza e paure ci presentino gli immigrati come dei mostri che ci stanno invadendo per sterminarci, è possibile tenere i nervi saldi e cercare delle soluzioni giuste ed efficaci, non necessariamente estreme. Ovviamente la palla adesso passa a Van der Bellen, sta a lui dimostrare che la sua strategia politica è attuabile e che un'alternativa alle soluzioni drastiche dei partiti fascisti europei è possibile.

Francesco Abate  

Nessun commento:

Posta un commento